• Alessandro D'Agostino

Antitrust sanziona Ryanair - condanna per i mancati rimborsi dei voli cancellati

Aggiornamento: mag 27


L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una pesante sanzione di 4,2 milioni di euro a Ryanair per pratiche commerciali scorrette in conseguenza del mancato rimborso dei voli cancellati dopo il 3 giugno 202o venute meno le limitazioni agli spostamenti legate all'emergenza per Covid 19, Nei giorni scorsi la stessa sorte era toccata anche EasyJet per 2,8 milioni di euro e Volotea per 1,4 milioni di euro. Come ha chiarito l'autorità in una nota , le tre compagnie hanno adottato «una condotta gravemente scorretta e non rispondente al canone di diligenza professionale quando - terminate le limitazioni agli spostamenti - hanno proceduto a numerose cancellazioni di voli programmati e offerti in vendita utilizzando sempre la motivazione dell'emergenza sanitaria e continuando a rilasciare voucher senza invece procedere al rimborso del prezzo pagato per i biglietti annullati». Ma non solo. A ciò si deve aggiungere l'aver fornito «informazioni ingannevoli e omissive ai consumatori sui loro diritti ed è stato ostacolato e ritardato il riconoscimento del rimborso monetario, attraverso modalità e procedure per indurre - e in alcuni casi anche costringere - il consumatore a scegliere e/o ad accettare il voucher invece del rimborso». Tra le condotte scorrette accertate anche il mancato riconoscimento di un ristoro nel caso di annullamento del viaggio per la nuova situazione pandemica oppure l'apposizione di ostacoli alla fruizione dei voucher già emessi.

Nello specifico poi, Ryanair si è resa colpevole di una campagna pubblicitaria, considerata ingannevole, diffusa attraverso i principali mezzi di informazione (dal mese di giugno 2020) e incentrata sulla possibilità di cambiare il volo gratis (attraverso il claim "Nessuna penale per il cambio" o similari) laddove, invece, la società applicava per il nuovo volo scelto dal consumatore tariffe più alte di quelle che venivano contestualmente praticate sul proprio sistema di prenotazione e prevedeva comunque la penale se il cambio volo avveniva nei 7 giorni precedenti la partenza.

Al pagamento di sanzioni per 8,4 milioni di euro, Ryanair, EasyJet e Volotea si aggiungono le misure per ottemperare al provvedimento dell'Autorità.


Lo scrivente studio ha smascherato tali pratiche commerciali scorrette sin dalla scorsa estate assistendo molti viaggiatori nella procedura di richiesta di rimborso immediato , in tutti quei casi in cui i vettori avevano disposto la cancellazione del volo per tratte da e per UE dopo il 03.06.2020 per motivi che non sembravano riconducibili al covid.19

La recente pronuncia dell'autorità garante non fa altro che confermare la correttezza delle azioni legali sinora intraprese !!!


Per capire se anche tu hai subito una pratica commerciale scorretta dal vettore in seguito alla cancellazione del volo, leggi quest'articolo https://www.avvalessandrodagostino.com/post/volo-cancellato-quando-il-voucher-offerto-%C3%A8-illegittimo


se necessiti di una consulenza legale in merito al tuo problema in volo o al viaggio compila il form contact su https://www.avvalessandrodagostino.com/form-di-richiesta o in alternativa scrivici una email ad aledag1981@gmail.com avendo cura di lasciare un recapito di ricontatto.


Avv. Alessandro D’Agostino

15 visualizzazioni0 commenti